In questa pagina riportiamo i contributi e le esperienze dei nostri soci.
Se volete contribuire, mandate un messaggio a info@shuitao.it.

Mercoledì, 14 Gen 2015 - 17:18

Cosa sento quando pratico il Tai Chi

I movimenti del Tai Chi sono leggeri, armoniosi, le mani e il busto inseguono una danza dove l’aria viene spostata in modo impercettibile e con grande grazia.
Si deve diventare come l’Acqua, dicono i Maestri, essere morbidi e non rigidi, come l’Acqua saper accogliere, non fare resistenza.
Questo è un grande insegnamento per me, ora, nella mia Vita.
Saper accettare tutto, anche ciò che ferisce, consapevole che tutto il dolore verrà trasformato in un’onda d’Acqua che pulisce, trasforma, rigenera.
Bruna e  Franco insegnano con grande professionalità, umiltà e armonia un’arte antica, in loro c’è la calma e la serenità di una via che viene da lontano e che può vivificare il nostro cammino.
A loro va la mia gratitudine e la mia stima.
 
Elena
 

Martedì, 30 Set 2014 - 09:22

Tai Chi Estivo

Ecco, l'autunno sta arrivando e con molta nostalgia finiscono gli incontri nel parco.
 
Bellissima esperienza sia sensoriale che pratica, i profumi dei prati inondati dal sole, i tramonti, le risate, la conoscenza di persone che non fanno parte del tuo gruppo, di vari livelli di capacità ed io, principiante,  che cerca di carpire i segreti di figure non ancora consolidate.
Ringrazio Bruna e Franco per questa opportunità, e la prossima estate mi troverete "principiante 2" e più agguerrita!
 
Buon inverno a tutti e buona...pratica....
Daniela
Martedì, 10 Giu 2014 - 17:26

Haiku di Shuitao

Nel corso degli ultimi 10 anni è tradizione che gli allievi che decidono di partecipare a Seminari residenziali riassumano la loro esperienza con brevi componimenti in forma di haiku.

Riportiamo qui di seguito una selezione, che è stata recitata in occasione dell'incontro di fine quadrimestre del 29 Maggio 2014. Per ciascun componimento un nostro allievo pianista, Mladen, ha eseguito una breve improvvisazione.

 

Con la sua ombra
al centro della strada
è fermo un sasso
(2003)

Sono un albero
e sul mio braccio canta
questo cuculo.
(2003)

Gocce di pioggia
sopra una foglia gialla:
sono in bilico.
(2005)

Troppi pensieri.
Per essere presente
sarò Memoria.
(2006)

La meraviglia
nelle cose di sempre
una mente nuova
(2008)

Quando se non qui?
Mente di principiante
Quaderno bianco
(2008)

Quel dì, sospesa,
tra caos e vacuità,
sentii la vita!
(2009)

Con leggerezza
cade a terra una foglia.
Che cosa ho perso?
(2009)

Nessun passato.
Sto ascoltando i grilli.
Nessun futuro.
(2010)

Venerdì, 02 Mag 2014 - 16:32

Tai Chi, una sera di settembre

Una sera di settembre
tra fili d'erba
e zanzare che volano speranzose,
movimenti lenti
si confondono 
con l'energia degli alberi
che li circondano.
All'improvviso dei tuoni dall'alto 
le prime gocce scendono
allargandosi sul prato
ma i movimenti lenti continuano
accompagnati dal ticchettio dell'acqua sulle foglie,
in questa magica sera
di settembre.
 
Grazia
 
Una sera di Settembre
Mercoledì, 30 Apr 2014 - 23:06

Il mio viaggio

Il mio viaggio dentro il Tai Chi inizia cercando leggerezza e armonia.

Vi ho trovato molto altro.

Giorno dopo giorno, anno dopo anno si è acuita la mia capacità di "vedermi", di "ascoltarmi", di "capirmi," di "accettarmi". Inizialmente quasi solo attraverso un lavoro fisico ho potuto vedere le mie rigidità e con la pratica della forma ho cercato la rotondità, la morbidezza, la capacità di stare nel momento. 

Quasi senza che me ne accorgessi il Tai Chi si è "impossessato " della mia vita, e molte volte nella vita di tutti i giorni ho trovato spunti di riflessione, di crescita personale, di confronto quasi come se il Tai Chi avesse lavorato anche ad un livello più sottile, senza che io ne fossi consapevole. Nell'acqua che scende, nell'acqua che sale io mi sento libera, leggera e abbraccio l'universo, ne sento il profumo, se cade una foglia ne odo il fruscio, se un raggio di sole mi sfiora ne percepisco il calore e mi accorgo di vivere, mi sento vivere, vivo.

Ornella.